STAMINA: Messaggio dal prof. Vannoni al Ministro Lorenzin

STAMINA: Messaggio dal prof. Vannoni al Ministro Lorenzin

Caro ministro Lorenzin, girando su facebook, sono capitato nella sua pagina pubblica e sinceramente mi sono dispiaciuto per il terremoto di insulti che ha ricevuto. Lo so, non bisogna prendersela con i passacarte, in questa battaglia dove c’è un alfa e un omega a lei non spetterebbe neppure il posto tra le prime 10 lettere dell’alfabeto. Eppure sembra sia diventata lei il parafulmine. È veramente sicura di stare nel giusto e di ubbidire alla parte più significativa della nostra società?
È sicura che far finta di non sentire le famiglie italiane che hanno in casa una persona malata sia meno importante che mettersi prona di fronte al gruppo della nuova senatrice a vita e neo scienziata di fama elena cattaneo (neurostemcells) a caccia di fondi e brevetti sugli embrioni?
Lo sa che lo scienziato che lei sta continuando a citare nelle sue apparizioni televisive ha chiesto a due persone disperate di versare 50.000 euro a iniezione per le sue staminali fetali che si sono dimostrate un fallimento terapeutico?
Lo sa che gli altri suoi alleati, come l’associazione luca coscioni, oltre ad essere per l’uso indiscriminato di embrioni umani (peraltro inutili e veramente pericolose nella terapia rigenerativa) e per la loro brevettabilità (per fortuna impedita dalla comunità europea), promuovono l’eutanasia anche sui bambini (deriva che sta avvenendo in paesi non troppo lontani dal nostro come l’Olanda)?
Lo sa che sta contribuendo a impedire le cure compassionevoli a persone che ne hanno diritto in quanto ordinate da giudici di tutta Italia?
Lo sa che queste persone stanno morendo sotto i suoi occhi e lei li sta umiliando senza essere in grado di proporgli nulla di alternativo se non la morte?
Questa ormai è una società liquida che non si fa imbrigliare o rinchiudere dentro una gabbia, è una società dove le trasmissioni della sua tv di stato non bastano a trasformare le persone nelle pecore del suo gregge pronte a rivotarla insieme ai suoi compari.
Le finte associazioni di malati che per anni hanno drenato soldi alla bontà degli italiani sono venute tutte allo scoperto mostrando le peggiori contraddizioni a fronte di squallidi interessi economici e di piccolo potere. Anche loro sono passacarte, come lei, e non meritano neppure troppa attenzione.
Oggi un giudice ha dato il benestare per le terapie stamina ad un bambino, giustificando la sua scelta con il rispetto della dignità del malato e della sua famiglia, fattore che va ben oltre il pensiero scientifico che lei tanto abbraccia pur essendone di fatto così distante. Quella dignità che a lei non sembra interessare, soprattutto quando li definisce ‘disperati’. Forse lei non ha compreso che la vicenda stamina sta rappresentando una rivoluzione delle coscienze di questo paese, centinaia di migliaia di persone hanno aperto gli occhi e si stanno chiedendo se quella che lei dirige sia davvero la ‘migliore sanità del mondo’ cosa di cui eravamo quasi tutti convinti se non altro per quello che ci costa.
Una cosa suona ancora più stonata in questa cacofonia che è riuscita a creare insieme alle altre istituzioni che le fanno capo, il fatto che si sia dispiaciuta di non aver potuto dare, attraverso stamina, una speranza a queste decine di migliaia di famiglie: mi spiace, proprio non riesco a crederle.
Se trovasse il tempo può venire giovedì 24 ottobre alle ore 11,30 presso l’hotel Nazionale in p.zza. Montecitorio a Roma. Neurologi indipendenti presenteranno i dati relativi ai pazienti in cura a Brescia dopo averli visitati ed avere raccolto le analisi strumentali ed i referti di altri medici ospedalieri , cosa che il suo ospedale non è stato in grado di fare.
Magari se dovesse capitarle di passare ancora delle carte su stamina questa volta potrebbe trovare il tempo almeno di leggerle.

 

Fonte: http://mediterranews.org/2013/10/stamina-messaggio-del-prof-vannoni-al-ministro-lorenzin/

Post Correlati

Commenti