Cari amici, oggi vorrei sapere da voi qual e’ la differenza tra i campi di “accoglienza” Ebrei, ed i campi di concentramento Tedeschi?

Cari amici, oggi vorrei sapere da voi qual e’ la differenza tra i campi di “accoglienza” Ebrei, ed i campi di concentramento Tedeschi?

Cari amici,
ricorderete tutti le atrocità commesse dai Tedeschi verso gli Ebrei, i quali venivano catturati, marchiati, torturati massacrati e in fine uccisi nel peggiore dei modi.

Chiunque oggi si interessi alla storia recente, o alla cronaca quotidiana, della guerra tra israeliana e Palestina, non può fare a meno di chiedersi qual e’ la differenza tra i campi di “accoglienza” Ebrei, ed i campidi concentramento Tedeschi.

Pensate che in un rapporto del 14 giugno il Comitato dell’Onu per la difesa dei diritti dei bambini accusa lo stato di Israele di violenze e torture sistematiche nei confronti dei minori palestinesi detenuti, usati anche come scudi umani.

Hanno tra i tra i 9 e i 17 anni, i minori arrestati, spesso fermati nei territori occupati con l’accusa di aver lanciato pietre contro i soldati israeliani o i coloni, rischiano pene fino a 20 anni di carcere. I minori arrestati sono circa 2 al giorno e, una volta fermati, “sono ammanettati in maniera violenta e sono loro bendati gli occhi, poi vengono trasferiti in luoghi sconosciuti a genitori e parenti”.

Vengono usati veri e propri metodi di tortura, con lo scopo di ottenere una confessione, anche in maniera del tutto arbitraria. I minori oltre a minacce di morte, sia nei loro confronti che di specifici membri dello loro famiglie, sono anche oggetto di “umiliazioni, come l’impedire di andare in bagno per lunghi periodi”, e di “prolungate deprivazioni di cibo e di acqua”, per poi finire con stupri e violenze sessuali di ogni genere.

Cari amici, oggi vorrei sapere da voi qual e’ la differenza tra i campi di “accoglienza” Ebrei, ed i campi di concentramento Tedeschi?

Nella scala gerarchica fatta dagli ebrei, i Palestinesi valgono quanto i pidocchi. Allora, a questo punto, se si dovesse fare una scala gerarchica secondo i crimini commessi, gli Ebrei non varrebbero nemmeno quanto un sassolino infilato nella scarpa dei Palestinesi.

Andrea Mavilla.

Fonte: https://www.facebook.com/photo.php?fbid=218105231671546&set=a.161737673974969.36915.161722207309849&type=1&theater

Post Correlati

Commenti